Thai Smoke – Marchio di fabbrica

Letra “Thai Smoke – Marchio di fabbrica” Official Lyrics


Testo di “Marchio di fabbrica”

Strofa 1

Thai Smoke è il nome, fra’, predestinato (Ehi)
Ti sto sul cazzo, nemico stimato (Sì)
Io non vi cago, sai, sto costipato (Ah)
Fare ‘ste rime sai quanto è costato? (Quanto?)
Quanto ad Adamo la mano col guanto
Di Dio che gli apriva il costato per togliergli il fiato
Donargli la donna che ha a fianco
Poi tormentarlo altre volte e curarlo (Seh)
Ho qualche amico che ha visto già il gabbio
Un paio di loro ha pensato anche al cappio (Ah)
Guarda ‘sto babbo di che sta parlando
Gli sciacquo la bocca, fra’, appena lo acchiappo (Sì, sì)
Vengo dal band (Sì), sai, la mia banda (Eh)
Prende il machete come nel Ruanda
Un fratello si aiuta, non si lascia in strada
Sempre la tuta, fra’, in ogni serata (Ehi)
Bocca bazooka buca cilindrata (Tu-tu-tu)

?
che spacca un locale dopo una sfuriata (Yo)
Non sanno rappare, si mettono in cattedra
Fare ‘sta roba richiede didattica (Eh, sì)
Mica lе tue armi di plastica
Qua, chi comanda, scarpe da ginnastica
Gira coi santi attaccati alla macchina
Ferri pеsanti
?


Ritornello

Non voglio il tuo posto, lotto per il mio
Non rappo di soldi, per quelli fatico
Quello che voglio lo so solo io
Che sono cresciuto giusto con il minimo (Ah)
Quello che dico avrà sempre riscontro (Seh)
Proprio per questo non voglio il tuo posto
Proprio per questo non voglio il tuo posto
Quello che dico avrà sempre riscontro (Seh)
Non voglio il tuo posto, lotto per il mio
Non rappo di soldi, per quelli fatico (Ehi)
Quello che voglio lo so solo io
Che sono cresciuto giusto con il minimo (Ah)
Quello che dico avrà sempre riscontro
Proprio per questo non voglio il tuo posto
Proprio per questo non voglio il tuo posto (No, no)
Quello che dico avrà sempre riscontro


Strofa 2

Marchio di fabbrica, lavoro duro
Rispetto ogni uomo che mi porge il suo (Ehi)
Se mi fai guerra, non basterà un
duo?
(No, no)
Jaco ti spezza, ti mangia, sei un Duplo
Trito monnezza, fra’, in oro battuto
Vengo dal basso, dal buio, uno sputo
Il valore che ho dentro per te è sconosciuto
Muoio rappando, chiamami
?


?
la city selvaggia, fra’, come Jumanji
Per questo, se scrivo, polvere ne mangi
Non corri mai il rischio finché non t’arrangi
Vedo mocciosi col fare da grandi (Ahah)
Invece dai grandi prendevo gli schiaffi
Ora ho il rispetto, so comportarmi
Siamo selvaggi e vestiamo da zarri
Modi eleganti ma strani linguaggi (Ah)
Coi soldi c’ingaggi, con l’odio t’incastri
L’amore ha salvato i cervelli più guasti (Sì)
Tu che ti spacci per vero
Ti guardo negli occhi e il falso lo vedo
Perché dell’anima sono lo specchio
Solo il tuo pubblico casca al tranello
Finché son vivo mi impegno, do il meglio
Mi frega soltanto di alzare il livello


Ritornello

Non voglio il tuo posto, lotto per il mio
Non rappo di soldi, per quelli fatico
Quello che voglio lo so solo io
Che sono cresciuto giusto con il minimo (Ah)
Quello che dico avrà sempre riscontro (Seh)
Proprio per questo non voglio il tuo posto (No)
Proprio per questo non voglio il tuo posto (No)
Quello che dico avrà sempre riscontro (Seh)
Non voglio il tuo posto, lotto per il mio
Non rappo di soldi, per quelli fatico (Ehi)
Quello che voglio lo so solo io
Che sono cresciuto giusto con il minimo (Ah)
Quello che dico avrà sempre riscontro (Seh)
Proprio per questo non voglio il tuo posto (No)
Proprio per questo non voglio il tuo posto (No)
Quello che dico avrà sempre riscontro


Outro

Avrà sempre riscontro, fra’
Le buone maniere sono aiutare chi vedi in difficoltà in mezzo alla strada, non fare prepotenze
Le buone maniere sono portare il giusto rispetto a chi lo porta a te
Le buone maniere è salutare in quartiere
Non dimenticare chi fa del bene per te
E cercare di ridarlo
Le buone maniere è rispettare le scelte degli altri, fino a quando non danneggiano le tue
Usiamo le buone maniere con chi le usa con noi, rrah

%d blogueiros gostam disto: